Autodesk Revit

Famiglie parametriche per BIM
Crea Famiglie in base alle specifiche BIM del progetto collaborativo al Level 2.
Scegli la location e iscriviti
et-

BIM

Level 2, collaborativo.
et-

Usi del modello

Design Authoring.
3D Detailing.
2D Documentation.
Construction planning.
Demolition planning.
Quantity Take-off.
Life Cycle Assessment.
et-

Tipo di workshop

Hands-on.
Personalizzare le famiglie in un progetto BIM collaborativo significa saperle creare secondo le richieste del BEP/Capitolato Informativo, gli Usi del modello, i LOD, secondo l’organizzazione del framework di consegna. Non è solo questione di saperle parametrizzare.

Caratteristiche

et-

Costo.

 
€ 399,00    IVA compresa
et-

Partecipazione.

 
  • Durata: Due giorni.
  • Giorni: Venerdì e Sabato.
  • Numero minimo partecipanti: 10*.
  • Numero massimo partecipanti: 20.
* Nel caso di mancato raggiungimento del numero minimo il workshop verrà annullato e la quota versata per l’iscrizione sarà interamente rimborsata.
et-

Iscrizione.

 
Le iscrizioni al workshop avvengono su Eventbrite, la piattaforma di organizzazione eventi più usata al mondo. È garanzia di sicurezza per i pagamenti e la prenotazione della partecipazione. Nel caso di annullamento Eventbrite è anche sicurezza per il rimborso della quota versata, sulla quale non ci sarà alcuna trattenuta.
et-

A chi è rivolto.

 
Modellatori Revit, BIM Specialist, BIM Coordinator e BIM Specialist che hanno la necessità di creare Famiglie caricabili con parametrizzazioni avanzate, allineate con le specifiche BIM di progetto (Usi del modello, LOD, Librerie di progetto), per facilitare l’efficienza della progettazione BIM.

PRE-REQUISITI

Per frequentare il workshop è FONDAMENTALE saper già utilizzare Autodesk Revit e l’impostazione di famiglie di sistema quali Muri, Pavimenti, Tetti, Scale, elementi personalizzati attraversamento modellazione di solidi e vuoti; non è necessaria la conoscenza avanzata di Revit, nè della personalizzazione di famiglie caricabili, anche se una conoscenza pregressa è ben accetta. Nel workshop parleremo molto anche di BIM, BEP, Usi del modello, LOD, parametri.

Una conoscenza, anche accademica o letteraria, di questi argomenti potrebbe aiutarti a comprendere in profondità tutto ciò che vedremo.

Puoi acquisire pre-requisiti minimi per questo workshop frequentando uno dei corsi consigliati nel riquadro successivo, o leggendo un libro tra quelli in esso riportati.

Formamentis Milano - Autodesk Training Center

Formamentis Milano

Corso Autodesk Revit 2018
Corso Autodesk Revit per Power User

Athenagroup Autodesk Training Center

Athenagroup Mantova

Corso Autodesk Revit 2018

Politecnico Milano DAStU

Politecnico Milano – DAStU

Corso Autodesk Revit Architecture Base
Corso Autodesk Revit Architecture Avanzato

ViFX Vicenza

ViFX Vicenza

Corso Autodesk Revit 2018

Master One Revit Expert

AM4 Lecco MasterOne

Master One Autodesk Revit Expert
Autodesk Certified Professional

Autodesk Revit 2018 per l'architettura, edizioni Tecniche Nuove.

Autodesk Revit 2018 per l’architettura

S. Pozzoli, M. Bonazza, W. Villa
Edizioni Tecniche Nuove

La sfida del BIM, edizioni Tecniche Nuove

La sfida del BIM

Chiara C. Rizzarda, Gabriele Gallo
Edizioni Tecniche Nuove

BIM Metodi e strumenti, edizioni Tecniche Nuove

BIM Metodi e strumenti

A. Pavan, C. Mirarchi, M. Giani
Edizioni Tecniche Nuove

material-
 

Per BIM Level 2.
Il più attuale, il più maturo.

Il BIM può essere fatto in diversi modi, per diversi obiettivi, a diversi livelli.
Ma solo dal secondo è considerabile BIM vero: perché i processi di collaborazione che prevede portano al progetto l’efficienza per cui il Building Information Modeling è nato.
In Italia il mondo della progettazione sta iniziando a fare sul serio.
I migliori sono già passati al secondo livello.

Basato sugli Usi del modello.

In un flusso BIM, il processo di pianificazione, organizzazione, creazione e confezionamento di una famiglia parametrica con Autodesk Revit può essere profondamente diverso a seconda degli Usi del modello

previsti per il progetto. Per questo motivo i workshop Route 4 si basano su di essi: sono il vero punto di partenza della modellazione BIM collaborativa. Una caratteristica che li rende unici.

Scopri di più sugli Usi del modello

Il flow di apprendimento

Il sistema formativo di Route 4 utilizza il Flow di apprendimento, un metodo basato su un sistema pedagogico di alto livello, che consente a chi partecipa ai workshop di tipo Training e Hands-on di affrontare un percorso progressivo e costante, con sfide sempre più alte, ma attentamente studiate per mantenere il partecipante nel flusso, aumentando un passo alla volta la conoscenza, senza mai sforare nella frustrazione o nella noia. Un workshop Route 4 non è un semplice corso, ma una vera e propria esperienza di apprendimento.
Scopri di più
et-
 

Il programma del workshop

Iniziamo dal punto giusto

Gli Usi del modello

Nella prima parte faremo una doverosa introduzione alla personalizzazione delle famiglie in Autodesk Revit e al BIM, comprendendo come l’una sia legata all’altro in modo indissolubile. Capiremo cosa sono gli Usi del modello e perché influiscono in modo spesso radicale sul modo in cui è necessario sviluppare un elemento BIM personalizzato.
Su un caso reale

Analisi di un progetto BIM Level 2

Successivamente, prenderemo un caso studio di un progetto reale e capiremo come si realizza l’Information Modeling di una famiglia partendo dagli Usi del modello definiti nel BEP e nel Capitolato Informativo (UNI 11337), analizzando i LOD ai quali va sviluppata in base alla LOD Matrix, ponendo le corrette basi per evitare la sovramodellazione e quindi mantenere la famiglia stessa altamente efficiente.
Non solo in formato Rvt

Predisposizione per IFC

Comprenderemo come il Level 2 del BIM, quello pienamente collaborativo, richieda di organizzare la strutturazione di geometrie e dati specificatamente perché possano essere sfruttati dal team di lavoro, spesso in un Common Data Enviroment. Parleremo del formato IFC, specificatamente per le famiglie caricabili di Revit, e inizieremo a comprenderne le particolarità e i limiti da conoscere per fare una buona pianificazione iniziale.
Una buona partenza

Il workflow di pianificazione

Una volta comprese le specifiche che la famiglia personalizzata deve avere per essere considerata allineata al progetto BIM, inizieremo ad affrontare le basi del workflow di sviluppo, partendo dalla pianificazione – importantissima per il raggiungimento degli obiettivi di leggerezza e funzionalità – fino alla scelta del template e dell’origine. Parleremo di Tipi e Istanze, del ruolo di linee modello, linee di riferimento, piani di riferimento e linee di simboli, iniziando a capire quali controlli ci mettono a disposizione. Muoveremo i primi passi impostando una struttura funzionale ed efficiente utilizzando parametrizzazioni sia basilari, sia avanzate.
Il processo di creazione

Sviluppo della famiglia caricabile

Nel “core” del workshop svilupperemo la famiglia usando la creazione di elementi personalizzati con solidi e vuoti parametrici, vincoli relazionali e parametri dimensionali, condivisi e di progetto. Aumenteremo leggerezza ed efficienza con tecniche avanzate quali la nidificazione dei componenti, formule condizionali e, perché no, dei metodi creativi di problem solving.
Sfrutteremo al massimo tecniche avanzate per  raggiungere il massimo risultato in termini di efficienza: l’uso di parametri condivisi e di progetto, la nidificazione dei componenti in base all’Uso del modello e i LOD, il loro collegamento tramite parametri, la creazione di controlli per visibilità, autodimensionamento, intercambiabilità e per le associazioni di materiali variabili richieste dalle specifiche tecniche
Il rush finale

Il wrap e la consegna al cliente

Lo sviluppo della famiglia personalizzata non è tutto. Manca ancora la consegna al cliente, che non è una fase da sottovalutare: in un workflow BIM non si limita alla sola consegna del file .Rfa, ma al confezionamento di un vero pacchetto da integrare nel progetto: concluderemo il workshop facendo il wrap di file, parametri condivisi rispondenti agli standard del BEP, nomenclatura degli elementi di struttura e dati parametrici, formati di interscambio .Ifc, allegando tutta la documentazione necessaria alla fruizione. Tutto quello che serve a poter caricare la tua nuova famiglia in una vera libreria per il BIM condiviso.

L'istruttore del workshop

Simone Pozzoli
Istruttore ACI, Revit Expert, Family Maker, BIM Coordinator AM4 e Mark 1, Autore Revit, Facilitatore LSP.
Scopri di più
et-
 

Prossimi workshop in partenza

Route 4 offre workshop in diverse diverse città, in diverse location, in diversi periodi dell’anno. E se la data o la città non ti permettono di partecipare, il ciclo di proposte è stato studiato perché entro poche settimane tu abbia comnque la possibilità di frequentarlo con uno spostamento minimo, a poche ore di macchina o di treno, in un’altra location.

6 e 7 Aprile 2018

Milano
The Hub Hotel
Via Privata Polonia, 10

In partenza tra

Giorno(s)

:

Ore(s)

:

Minuto(i)

:

Second(s)

18 e 19 Maggio 2018

Roma
IH Hotel Z3
Via Amos Zanibelli 18

In partenza tra

Giorno(s)

:

Ore(s)

:

Minuto(i)

:

Second(s)

Preparati

Per frequentare questo workshop è sufficiente portare poche cose.

Tanta voglia di imparare

I workshop Route 4 sono esperienze intense, richiedono molta attenzione e voglia di imparare. Ma se sei arrivato a leggere queste righe, possiamo dare per scontato che tu la abbia.

Il ticket d’iscrizione

Dopo esserti iscritto al workshop su Eventbrite ti arriverà in automatico il ticket (biglietto), ovvero il documento ufficiale da portare per il check-in. Senza il ticket non potremo verificare lo stato dell’iscrizione, né quella del pagamento, e non potremo farti accedere alla sala.

Un PC configurato

Questo workshop si basa sull’uso di un software, devi quindi portare un tuo computer già correttamente configurato. Fortunatamente serve impostare poche cose. Per usufruire del materiale didattico avrai bisogno di una connessione Wi-Fi, perchè l’istruttore lo fornirà direttamente via internet. Le location in cui si svolge questo workshop sono tutte dotate di connessione wireless.

material-

Pronto all'uso

Per seguire le lezioni serve  Autodesk Revit, ultima versione di mercato, attualmente la 2019. È importante arrivare con il software già installato e funzionante: purtroppo i ritmi del workshop non permettono agli istruttori di fare assistenza sull’installazione. Generalmente non serve che il PC sia molto potente, l’importante è che il sistema operativo supporti questa versione di Autodesk Revit. Dovremo creare famiglie, non grattacieli, quindi andrà bene anche con una modesta scheda video. Una volta installato, conisigliamo di aprire i file di prova forniti dalla casa madre per verificare che la loro visualizzazione tridimensionale funzioni bene; in questo caso, il PC è pronto per il workshop. Se la batteria del tuo portatile non è performante come una volta non preoccuparti: le postazioni disporranno di apposita presa di corrente.

Autodesk Revit 2019

In questo workshop useremo Autodesk Revit 2019 in italiano, che dovrà essere già installato sul PC che porterai.
Se vuoi puoi seguire il corso anche con la versione inglese, ma l’istruttore non potrà passare il tempo a tradurre ogni singolo comando, funzione o elemento, a meno che tutta la classe non lo usi in lingua anglosassone.
Sarebbe meglio fare l’upgrade all’ultima versione disponibile (per esempio 2019.0.1 o successive), anche se non è fondamentale per l’apertura dei file che verranno forniti per le esercitazioni.

Non è necessario nessun plug-in aggiuntivo.

Tante domande

Pensando di frequentare un workshop Route 4 sono molte le domande che possono sorgere.
A tutte abbiamo dato una risposte adeguate. Consultale prima di iscriverti.

et-

Partecipazione

Come raggiungo la sede del workshop? Come avviene il check-in? Mi verrà lasciato del materiale didattico? Posso registrare i workshop? Ci sarà un attestato di partecipazione al termine del workshop? I workshop rilasciano crediti formativi? Come funziona per i pranzi? Devo mangiare con tutti gli altri? I diversamente abili possono frequentare il workshop?

et-

Iscrizioni

Come ci si iscrive? Cos'è Eventbrite? Come funziona? Come posso pagare? Posso pagare solo il workshop? Posso scegliere il posto? Cosa ricevo dopo essermi iscritto?

et-

Workshop

Quanti tipi di workshop ci sono? Come si svolgono? Dove si svolgono? Cosa serve portare? Ci sarà da acquistare materiale aggiuntivo?

et-

Consigli e varie

Posso controllare e-mail e social durante il workshop? Si può usare il cellulare? Come mi devo vestire? Come posso arrivare fresco e riposato se arrivo da lontano? A quale ora devo arrivare?  Ho molto lavoro, e i miei colleghi non riescono a fare a meno di chiamarmi ogni dieci minuti, anche se ho lasciato detto che devo partecipare a un workshop importante. Come posso fare?

material-

Route 4

Chi siamo? Chi è AM4? Cos'è la Route 4? Route 4 è un Autodesk Training Center (ATC) o un Adobe Authorized Training Center (AATC)?

Route 4  è uno spin-off AM4

Route 4

Largo Caleotto 29
23900 Lecco
Tel. +39.0341.243749
info@route4.it

Privacy Route 4

Condividi

 

Route 4 © è un marchio registrato di AM Labs Srl. Sono vietati l'utilizzo non autorizzato e la riproduzione dei contenuti delle pagine del sito.  Ogni abuso sarà  perseguito a norma di legge.